Le Green Schools sono scuole certificate per il loro impegno concreto a ridurre la propria impronta ecologica e a educare i propri studenti e gli adulti ad adottare un comportamento attivo e virtuoso per l’ambiente.

Cos’è una Green School?

E’ una scuola che si impegna a ridurre il proprio impatto sull’ambiente e a educare i propri alunni ad un atteggiamento attivo di tutela dell’ecosistema.

Le Green Schools sono costruite su alcuni pilastri portanti:

  • Risparmio energetico
  • Riduzione dei rifiuti
  • Mobilità sostenibile
  • Educazione alla sostenibilità
  • Riduzione degli sprechi alimentari
  • Risparmio di acqua
  • Ambiente e biodiversità

http://www.modusriciclandi.info/

Le tematiche su cui abbiamo lavorato  quest’anno sono:energia(classe 4^),rifiuti (classi 1^e 2^),natura e biodiversità(classi 2^ e 4^),acqua (classe 3^).

Pilastro energia:

al fine di calcolare l’impronta energetica media delle famiglie della classe,ogni alunno ha indagato sulle abitudini energetiche. Raccolti  i dati, abbiamo calcolato la media. Abbiamo riflettuto su quali comportamenti incidono maggiormente sul consumo di energia:l’uso della corrente elettrica a scuola.Attivazione di massima attenzione alla luce quando non serve.Lettura quotidiana del contatore e calcolo del consumo settimanale prima e dopo l’azione.

Pilastro rifiuti:

classe 1^:corretta differenziazione dei rifiuti e laboratori creativi con materiali di scarto.

classe 2^:indagine sui diversi tipi di materiali che usiamo comunemente e sul tempo necessario perchè i rifiuti si degradino naturalmente. Poster murale con informazioni e buone pratiche da attuare per essere amici dell’ambiente.Lettura delle etichette  per individuare il simbolo di riciclaggio.

Pesatura di carta, plastica, secco e umido . Raccolta dei dati.

Le buone pratiche per essere amici dell’ambiente.Lettura delle etichette di bottiglie, flaconi, scatole, involucri, contenitori

Attività di Clil in lingua inglese: le 3 R – reduce, reuse, ricycle- significato.

In classe 4^:video-giornale su tema rifiuti con indagine preliminare sulla situazione della raccolta dei rifiuti in Lombardia e in Italia.

Classe quarta:compostaggio domestico con i resti di frutta e verdura della mensa e delle merende .

https://www.youtube.com/watch?v=NYBuaXdxNF8&feature=youtu.be

Pilastro acqua:

classe 3^:impronta idrica individuale:questionario sui cibi consumati in settimana e calcolo della quantità d’acqua.Correzione di comportamenti dispendiosi (predisposizione di un nuovo menu che non comporti troppo consumo idrico)e ricalcolo del consumo di acqua.Distribuzione dell’acqua nel mondo;regole per il risparmio idrico;calcolo dell’impronta idrica e del risparmio di acqua che si è riusciti ad ottenere con comportamenti virtuosi.Conferenza in classe con ARPA Lombardia sull’argomento acqua.

 

Menu  1-2

https://www.youtube.com/watch?v=P5STqxp5-Qk&feature=youtu.be

Pilastro natura e biodiversità:

classe 2^:conferenza con esperta di Arpa Lombardia sulla biodiversità nel nostro territorio.

classe 4^:progetto di classe “I corridoi ecologici”in collaborazione con il Parco Campo dei Fiori.

( Menu 1)

Menù settimanale  ideale che abbia un minor consumo idrico,tenuto conto che frutta e verdura e un menù vegetariano consentono un notevole risparmio di acqua.

Martedi

pasta e legumi 192 litri

cotoletta di platessa 200 litri

insalata mista  70 litri

 

Mercoledi

penne al pomodoro 180 litri

petto di pollo 1200 litri

zucchine 100 litri

mela 70 litri

 

Lunedi

Fusilli al sugo    180 litri

frittatine al forno   200 litri

carote  45 litri

 

Venerdi

passato di verdure 150 litri

formaggio 320 litri

verdure 70 litri

banana 50 litri

 

 

( Menu 2)

Martedi

polpettine al sugo con riso   3100 litri

insalata mista  70 litri

yogurt 316 litri

 

Mercoledi

pasta al ragù 1240 litri

hamburgher di pesce 390 litri

fagioli di contorno 137 litri

trutta 70 litri

 

Lunedi

Fusilli al pesto    190 litri

crescenza    1500 litri

tris di verdure 13 litri

trutta  70 litri

 

Venerdi

minestra d’orzo

verdure 100 litri

tortino di patate 95 litri

carote 44 litri

frutta 70 litri

 

IMPRONTA IDRICA=9000 litri!

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post comment